venerdì 9 gennaio 2009

Il vecchio sapore di casa

Sono ritornati i bei vecchi tempi delle seratone in dota, il vecchio sapore del pwn e del whine e chiaramente del quit. I bei tempi con susho che passa tutto il tempo della partita a rosikare in ts per gli spike, per la lag, per il culo che hanno i niubbi, per i bug.... con inc che insulta tutta la rosa dei santi e qn che gli furta i creep.. e con giz, il giocatore piu' forte del mondo, che semina morte e distruzione con ogni pg. E totti, il forestiero, che aggiunge ai suoi naturali problemi anche il fatto di essere raffreddato e si prende i soliti insulti di neve, prima che quest'ultimo quitti miseramente causa connessione ko. Ma piu' di tutti e' tornato lui, il papa' di qn!!! colui che sempre nel bel mezzo di bellissime partite bilanciate in cui nessuno quitta, stacca il cavo di rete del figlio e fa crashare tutto il game. Emozioni e sapori di una volta... tutte le sere (o quasi) nel nostro ts :D

4 commenti:

RepPeaks ha detto...

Eh si, Team Speak ha quel sapore vero (altro che l'amaro montenegro), che lascia ricordi indelebili, mi ricordo delle nottate passate a ultima a bestemmiare contro i Legio..... Blog interessante comunque... CIAO!!

MiuTi ha detto...

asoçFJASDOçJ, il papà di qn è la variabile impazzita di dota

pakko ha detto...

KAHSDKAHSDK a me nn manca il fatto del rosik ma quello del pwn un po si sinceramente.. vabe se devo esser sincero nn mi manca nenake totti in foresta xò asdsaidsjafkda

c4os ha detto...

benvenuto reppeaks, anche tu nerdi?