domenica 2 dicembre 2012

Guida definitiva all’ottimizzazione dell’ SSD

Dopo quasi un anno di uso regolare dell’SSD mi sento in dovere di fare un post riassuntivoglobaletotale che condensa tutte le ottimizzazioni da fare per poter sfruttare al meglio e far durare il piu’ a lungo possibile il nostro solido amico.

Premessa: si parla di ottimizzazioni fatte sotto Windows 7 a 64bit. Immagino funzionino anche per la controparte a 32bit ma non garantisco per Windows 8 ne’ tanto meno per XP (e vergognatevi come giudei se lo usate ancora). L’SSD dev’essere usato come disco per il sistema operativo.

Requisiti: 2 HD (uno solido e uno classico), Win7, Link Shell Extension e Process Monitor
L’intento e’ quello di ridurre il piu’ possibile i cicli di scrittura spostando da altre parti tutta la varia merda oltre ovviamente al fine piu' nobile di tutti: liberare spazio.

-] Spostare le cartelle Users e ProgramData da C:\ a dove vi pare (diciamo D:\)
Questo e’ l’unico punto che e’ necessario fare durante l’installazione di Win. Ci son guide per poterlo fare anche a installazione finita ma i risultati migliori si ottengono all’inizio.
Non mi dilungo, linko il PDF con la guida passo passo e, per chi si volesse cimentare, metto anche la guida per cambiare la cartella Users con win gia’ installato.

-] Spostare il db dell’indicizzazione di windows**
Invece di disattivarla (l’indicizzazione), basta spostare il db che il servizio si crea (in default su C:\ProgramData\Microsoft\Search\[…]) da n’altra parte. Si fa tutto direttamente da pannello di controllo con “Opzioni di indicizzazione”. Dalla finestra che si apre potete spostare l’attuale indicizzazione in un’ altra cartella di un altro disco. Togliete dalle varie cose da indicizzare il disco C:\ e le sue cartelle. Potete lasciare il menu’ start se vi aggrada.

-] Spostare le Variabili d’ambiente sia dell’utente che del sistema
Da “Proprieta’ del sistema”, sotto “Avanzate” c’e’ il pulsantone per le “Variabili d’ambiente”. Da qui si possono specificare i nuovi percorsi per TEMP e TMP sia dell’utente (riquadro in alto) che del sistema (riquadro in basso, bisogna scorrere verso il basso). Il consiglio che do e’ di farsi una partizione da 10GB su un hard disk secondario e metterci dentro queste variabili.

-] Togliere indicizzazione del disco
Tasto destro sull’unita’ dell’SSD (o sulle unita’), proprieta’ e togliere la spunta a “Consenti indicizzazione del contenuto blablabla”. Applicare e confermare anche le sottocartelle. Attendere il giusto tempo skippando i vari avvisi che usciranno.

-] Disabilitare il defrag di Windows 7
Il defrag e’ subdolamente schedulato e nascosto dentro le operazioni pianificate. Stanatelo e disattivatelo (“Strumenti di amministrazione” –> “Utilita’ di pianificazione”).defrag
Stoppate anche il servizio gia’ che ci siete. Io uso software di terze parti, l’ O&O defrag che riconosce automaticamente l’SSD escludendolo da ogni attivita’. Sara’ il caso che scriva a parte anche di come usarlo.

-] Disabilitare la cache dei thumbnails*

La cache di tutte le preview di video e immagini, da Vista in poi, viene stoccata dentro "%userprofile%\AppData\Local\Microsoft\Windows\Explorer". Per evitare che la merda prenda il sopravvento conviene disattivare la creazione di questi thumbscache.db (o spostare la cartella col symbolic link).
Si fa tutto dalle policy di gruppo. Scrivete gpedit.msc dentro esegui e navigate sotto “Configurazione utente” –> “Modelli amministrativi” –> “Componenti di Windows” –> “Esplora risorse”  e da li enablate il “Disattiva memorizzazione nella cache di identificazioni personali in file thumbs.db nascosti”. Qui la guida in eng (come le altre). Quello che la’ chiamano “Windows Explorer” in italiano diventa “Esplora risorse”.

-] Disabilitare il system restore
Siete pro, non vi serve. Da proprieta’ del sistema, nel tab Protezione sistema, disabilitatevi la protezione dalla o dalle partizioni dei dischi che sono dell’SSD (o di tutto).restore

-] Disabilitare l’ibernazione
Solito start,esegui,cmd e da dentro il prompt scrivere powercfg -h off

-] Impedire al disco di spegnersi
Dalla gestione del risparmio energetico trovare la voce relativa allo spegnimento degli hard disk dopo tot minuti e impostarlo su Mai Never x

-] Spostare profilo e cache di Firefox (o chi per esso)*
Meglio sarebbe avere un 500MB di Ramdisk. Ci sono dei programmi free, uno e’ della dataram l’altro e’ della softperfect. Io uso il primo. Navigate dentro il vostro profilo in C:\Users\%username%\Appdata\Roaming\Mozilla\Firefox\" e lavorate di symbolic link per spostare le cartelle incriminate dentro il disco del ramdisk. Impostate il salvataggio del ramdisk ad ogni spegnimento di windows e il caricamento ad ogni avvio se volete salvarvi la cronologia e le altre cose.

-] Analizzare attivita’ su disco C:\ e spostare con Link Shell Extension le cartelle coi file piu’ fastidiosi* **
…scegliendo se metterle in ramdisk o nella partizione di swap assieme alle variabili d’ambiente
99% sono file di log dentro la cartella Users o robe dentro ProgramData quindi saltate questo passo se l’avete spostata, altrimenti capite come usare il Process Monitor da questo vecchio post e andate giu’ pesante di symbolic link. Se sono log inutili potete sceglierli di metterli in ramdisk a patto che quest'ultimo sia settato per salvarsi ad ogni riavvio.
Questo punto e’ piuttosto lungo da completare.

-] Disabilitare Superfetch e Prefetch
Da regedit navigare dentro “HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Control\Session Manager\Memory Management\PrefetchParameters” e modificare le voci “EnableSuperfetch” e “EnablePrefetch” impostandole a 0 (default e’ 3 o 1).
Necessita di reboot.
ssd

*Potete saltare questo punto se avete spostato precedentemente la cartella Users
**Potete saltare questo punto se avete spostato precedentemente la cartella ProgramData

E questo e’ tutto, sentitevi liberi di farlo o non farlo. La vostra vita suchera’ ugualmente sia in uno che nell’altro caso.

Update: Leggendo in giro sembra che Windows 8 faccia gia’ autonomamente gran parte delle cose qui sopra specificate. In particolare prefetch e superfetch sono disabilitati di default e il defrag (che si chiama Optimizer…) riconosce correttamente l’SSD escludendolo da ogni analisi.
E per la serie sfatiamo i miti non ho scritto nulla a proposito del pagefile perche’ va lasciato sull’SSD. Non andrebbe elimitato ne’ spostato su ramdisk, ne avevo gia’ ampiamente scritto e non lo riscrivero'. Se siete tra quelle persone che credono nei motori ad energia infinita che si autoalimentano dal loro stesso moto probabilmente non capirete il perche' mettere il pagefile su ramdisk sia una delle peggio stronzate partorite dalle ristrette menti umane.
Altra cosa, la cache di scrittura su disco. Ci sono pareri contrastanti fatti dai seguaci del “bisogna attivarla perche’ migliora di poco le prestazioni dell’ssd” e da sostenitori del “l’uso da parte di windows della cache va in conflitto con la gestione interna della cache del controller dell’ssd”. Ho cercato di capire come funziona, veramente. Mi son letto polpettoni di svilluppatori Microsoft e manuali in pdf ma non c’e’ stato verso di venirne a capo. Da un lato e’ vero dire che la cache e’ stata creata per i dischi a rotazione, incredibilmente lenti rispetto agli ssd e dall’altro e’ anche vero che alcuni modelli di SSD Intel avevano delle prestazioni ridicole se non veniva abilitata la cache da win. Dietro c’e’ la progettazione e il funzionamento del controller, bisognerebbe capire come ogni controller funziona e trarne delle conseguenze ma questo, al momento, e’ impossibile. Sintetizzando dico che: se avete un ups abilitate pure la cache in scrittura e spuntate il “disattiva scaricamento buffer cache in scrittura di windows sul dispositivo”, se non avete un ups e il drive SSD suca in prestazione (ma suca tanto) abilitate la cache in scrittura e stop. Se non avete l’ups e l’ssd va come dovrebbe andare non abilitate niente e godetevi il vostro pc.
Leggi tutto...

mercoledì 21 novembre 2012

Guarda Skyrim con occhi diversi

Parte 2


Partiamo subito duro con le città enhanced. Premetto che più le uso e meno mi piacciono, trasformano le città in delle cazzo di serre botaniche che farebbero vergognare pure il wwf ma visto che le città originali sono veramente spoglie piutost che nient l'è mei piuttost

Quindi RIFTEN, SOLITUDE, FALKREATH, WINDHELM, VILLAGGI VARI, RIVERWOOD, WHITERUN e WHITERUN EXTERNAL.

Se volete dedicarvi ad alchemy questa mod vi spianerà la strada. 6/10

La neve in Skyrim anche con texture HD è veramente imbarazzante, fortunatamente HQ Snow texture ci viene in soccorso con degli sprite di qualità per l'elemento più presente in Skyrim. 9/10

Perchè la pietra in un fiume o sulla sua riva, bagnata dall'acqua deve avere la stessa texture di una asciutta? Ecco la domanda che il cervello di Dead Man Playing si è posto quando ha creato Kerplunk - Watery Rocks. 8/10 perchè non sono scivolose

Come la neve anche il ghiaccio è realizzato alla cazzo di cane Real Glaciers V2, le texture hanno risoluzione 4096x4096. 16777216/10.

Water And Terrain Enhancement Redux è la miglior mod per quanto riguarda l'acqua, sto senza vita che l'ha creata ha messo la corrente nei fiumi (ora non sarete più trascinati a monte), idem nel mare con il moto ondoso, ha migliorato le texture della pioggia e della nebbia, ha messo un leggero colore marrone all'acqua dei fiumi per similare i sedimenti (!) e altre migliorie che leggete nella pagina della mod. GG 10/10

Avete presente i ceppi per tagliare la legna che diventano azzurri? O i blocchi di legna nel fuoco che bruciano al calor bianco? Chopping block / Wood fires FIX sistema questa merda. 8/10

Il Dragonborn ha un problema alla vista, pare infatti che gli alberi più lontani di 200 metri non sia in grado di vederli, ma grazie a Lush Trees e Skyrim Flora Overhaul i suoi problema saranno risolti ed inoltre avrà a che fare con 30 nuovi tipi di alberi, fiori e arbusti. 9/10

A chi non piace l'atmosfera? Se volete rendere più disponibile la Argoniana dalla figa squamosa che volete riempire con lo sperma di drago niente è meglio di una stella cadente o di un bel arcobaleno! Rainbows e Shooting Stars renderanno le vostre draconiche palle più leggere. 8/10


Fate rombare le vostre schede video Leggi tutto...

martedì 20 novembre 2012

Chiedi il massimo al tuo Skyrim

Queste sono le mod da avere

Prima di tutto, procurarsi SKSE che è fondamentale per il corretto funzionamento di parecchie mod.
Secondo: se avete dlc vari controllate che la mod sia compatibile, alcune di che posto sono x dawnguard

Il primo uragano di merda arrivato in faccia a Skyrim era per l'interfaccia costruita per un focomelico che usa un pad con gli alluci dei piedi. Per ovviare, persone dotate di buon senso hanno creato SkyUI. Installare senza remore. 10/10

Continuiamo con le utility prima di passare al comparto grafico (più soggettivo), questa mod permette di vedere i libri non letti con una bella luminescenza blu Unread Books Glow (nb: con alcuni libri delle skill non funziona). 9/10

I mercanti sono una delle cose peggio realizzate in Skyrim, comprate 15000 Septim di roba da Adrianne Avenicci, fate passare un giorno e la stronza avrà solo un migliaio di monete per comprare il vostro materiale, per ovviare a questa scellerata gestione in tempi di crisi è buona cosa affidarsi a Dynamic Merchants che porta tutta una serie di migliorie ai mercanti. 8/10

 Visto che i minerali sono più mimetizzati della Ferrari di Lapo (foto esplicativa) le solite persone di buon senso hanno creato Glowing Ore Veins 300, una mod che fa brillare i minerali al buio. 8/10

Il sogno di ogni padre (tranne Qn che adotta i bambini orfani), la fantasia segreta di ogni madre, Killable Children è tutte e due le cose messe insieme. Trafiggete con la vostra spada nanica gli irriverenti figli dello Jarl. 10/10

La mappa in game di Skyrim fa cagare. Installare A Quality World Map - With Roads renderà più povero il vostro oculista e meno frustrati voi. Ce ne sono Nversioni con grafica più o meno hd con più o meno strade segnalate. 9/10

Come dicevo all'inizio l'interfaccia di Skyrim fa cagare, inoltre i consolari babbi di minchia non hanno bisogno di un menù di preferiti con più di 9 selezioni perchè i loro pad hanno un numero di tasti paragonabile a quello degli spermatozoi presenti nei loro coglioni (li espellono tutti in seghe). Nasce quindi Categorized Favorites Menu che espande il menù dei preferiti migliorandone la fruibilità. 8/10

Quando ho tempo metto roba grafica / oggetti-gameplay Leggi tutto...

martedì 13 novembre 2012

Remove uTorrent Featured torrent bar !

Con la nuova versione (3.2.2) ci troviamo sempre più robaccia sul nostro (una volta leggero e pulito) client torrent preferito. Eccovi come rimuovere l'odiosissima "Featured torrent" bar.
Cliccate su "Opzioni" -> "Impostazioni" -> "Avanzate" e cercate la voce "offers.sponsored_torrent_offer_enabled" e settatela su "False"! English: Click "Options" -> "Preferences" -> "Advanced" and Now scroll down a bit and look for the setting "offers.sponsored_torrent_offer_enabled" and set it to "False"!
Thanks GP for the info! Leggi tutto...

giovedì 25 ottobre 2012

Sugli SSD, il ramdisk, il pagefile e tutto quanto… parte III

Incredibile vero ? Chi l’avrebbe mai detto che un giorno sarebbe arrivata anche la parte 3..
Mi piacerebbe vantarmi e dire che tutto il tempo che separa questo post dalla precedente parte II e’ stato speso a testare, leggere, studiare e provare le varie configurazioni… ed infatti e’ proprio cosi’ !!!111one
O almeno lo e’ in parte
Diciamo un 10%
Grossomodo… (a Chinatown)
Insomma il tempo non e’ importante, solo la vita lo e’ (cit.)
Quindi si, abbiamo una risposta definitiva: 42 !
E’ la domanda quella che cerchiamo: che cos’e’ Matrix
Sto divagando con le citazioni, torniamo sull’argomento principale. La parte II si concludeva col tenue dubbio se mettere il pagefile su ramdisk o no.
Bene, dopo tutto questo tempo la risposta e’ NO, nien, nada, kaputt, N O
In giro se ne leggono di cotte e di crude, storiche amicizie si son distrutte nei forum in cui si tratta quest’argomento. Interi trattati sono stati scritti dalle piu’ acute menti che internet possa generare eppure cosi’ come potrai trovare 1000 buoni motivi per avere o meno il pagefile (gia’ discusso nella parte II) altrettanti motivi (validi e non) li potrai trovare sullo spostamento del pagefile nel ramdisk.
Io vi riporto solo le parole di Mark Russinovich :
“Yes, putting the pagefile on a RAM disk is ridiculous.”


il quale risponde cosi’ alla mail di un giocondo geek:
”Subject: Page file on a RAM disk
Hey Mark! I was wondering if I could potentially ask you a question regarding the page file? I have quite an understanding of how Windows manages memory and how the page file contributes to things like system commit, etc, but time and time again I see the recommendation to place your page file on a RAM disk.
This just seems counter-intuitive to me, and if one of the roles of the page file is defining the system commit limit, then doesn't it seem silly to extend the amount of virtual memory that can be allocated by allocating virtual memory (which is what the RAM disk driver would have to do...)?
What could be other potential repercussions of storing the page file on a RAM disk?
Hope you can spare 5 minutes or so... I bet you're working hard on Windows Azure!
Cheers!”

Ora potrete dirmi “ekkikazz’e’ Mark Russinovich?”, il dubbio e’ lecito… per questo ho linkato il suo nome direttamente alla Wiki. Ad ogni modo se siete dei cinesi di Jesi e non volete il tl;dr sappiate che e’ un Ph.D in computer engineering e lavora al soldo della Microsoft dopo aver creato migliaia di fantastiche utility nel sito sysinternals, sua societa’ che e’ stata poi inglobata da Microsoft. Questo simpatico ragazzone scrive anche su un blog in cui espone il suo punto di vista su vari aspetti di windows. Uno di questi post parla anche in maniera approfondita del pagefile e di come funziona il processo di gestione della memoria nei vari windows, 32 e 64bit. Interessante come dica: “si ok, se avete tanta ram e sotto stress non raggiungete il limite di sistema (commit charge) potete anche toglierlo ma meglio comunque lasciarlo perche’ il sistema ci mettera’ le pagine non usate o in standby e ci sara’ quindi piu’ RAM disponibile per le applicazioni” ipse dixit
Insomma Mark e’ un fottuto Guru con la G maiuscola e se dice che mettere il pagefile sulla ram e’ una stronzata.. be’ crediamoci.
E poi dov’e’ la logica in tutto questo? Immaginiamo un pc con 16GB di ram, potremmo dedicare 4GB al ramdisk e piazzarci sopra il pagefile. Su questo pagefile andrebbero le pagine dei processi in standby, inusati, inattivi o salcazzo. Nel momento in cui spariamo un gioco alla massima potenza, la richiesta di RAM libera cresce. Il sistema percepisce lo sforzo e libera la RAM spostando piu’ roba possibile sul pagefile. Il problema e’ che il pagefile e’ sulla RAM stessa O_o
So wtf ? Ok che i cicli di lettura/scrittura sono brevissimi quindi i dati si spostano piu’ velocemente da RAM a RAM ma.. che cazzo di senso ha ? Peggio ancora se non ho 16GB di RAM ma ne ho molta meno, 4 per esempio. Dedicare 1GB al ramdisk per metterci il pagefile e’ una stronzata galattica, visto che il PC farebbe fatica a gestire un gioco al massimo dettaglio con “3”GB di RAM disponibile, cercherebbe in tutti i modi di liberarla spostandola sul pagefile e ci sarebbe un volume mostruoso di cicli lettura/scrittura tra ram che finirebbe per fare da tappo a tutto il resto del sistema.
Ok allora togliere il pagefile del tutto ? Anche qui molta gente con 8 o 16GB pensa sia “meglio” per Windows farlo lavorare senza pagefile guadagnando in prestazioni.
Fortuna che qualcuno su internet ha voluto toccare con mano i reali benefici e ha condotto test sui piu’ svariati programmi usando una volta il suo pc col paging e una volta il suo pc senza il paging.
Trovate tutte le prove qua ma se non volete leggere vi dico gia’ che a livello di prestazioni non cambia un cazzo. Decimi di secondo, a volte millesimi.
“Insomma in definitiva che cazzo devo fare? di che minchia parli in sto post?”
In definitiva devi farti le tue misure come t’ho spiegato nella parte II. Vedere quante sono le richieste di applicazioni nel tuo sistema in base a quali programmi lanci e usi. Una volta che misuri il picco di carico puoi calcolarti quanto pagefile avere.
Oltre a questo consiglio, come parlato nella parte I, per chi ha un SSD di verificare quali sono i file che continuano a cagare il cazzo con I/O e spostarli da qualche altra parte (ovviamente Hard Disk a testina classico) col comodo Link shell exstension (c’e’ il link nell’altro post).
Consiglio anche di farsi un ramdisk piccolino (sui 500MB) dove mettere la cache di firefox e il suo profilo. Dataram ramdisk e’ gratis se usato per creare dischi fino a 4GB, molto veloce e permette di essere salvato/caricato ad ogni riavvio della macchina. Io lo uso da anni e c’ho sopra la cache si ffox piu’ i log di alcuni programmi che ogni secondo devono scrivere cosa stan facendo. Son 500MB di file immagine che ad ogni riavvio si crea e si ricarica ma non influenzano minimamente le tempistiche di accensione del mio pc. Se non volete il programma della Dataram potete usare il nuovo e gratuito (da poco) ramdisk di softperfect ammesso che salvi il suo disco ad ogni riavvio (non c’ho guardato). Qui c’e’ una recente comparativa di tutti i principali software di ramdisk, gratuiti e non. Non so cosa facciate al vostro pc ma volendo potete anche non voler salvare l’immagine ogni volta (per esempio una disco di RAM per le cartelle temp di windows), oppure potete scriptarvi winrar che ad ogni spegnimento si salva il contenuto del vostro disco di RAM da n’altra parte e ad ogni accensione ce lo riscompatta dentro… cosi’ anche i software che non prevedono il salvataggio sono fregati ;-)

Piccola parentesi: Per il calcolo del Pagefile Mark propone il suo sistema basato sull’osservazione del Commit Charge Peak espresso in K. Quest’informazione la trovate usando il Process Explorer (la solita utility da pochi KB di sys internals dalle potenzialita’ disumane) semplicemente lanciando l’exe, andando su “View” e su “System Information” e da li nel tab “Memory”

il mio peak mentre sto scrivendo questo post

La quantita’ di pagefile che consiglia e’ data dal valore del Peak meno la vostra RAM. Se e’ negativo, dategli comunque un minumo per far felice Windows ed eventuali applicazioni. Per arrivare al Peak, lanciate il process explorer e poi usate il pc con i peggio giochi e le peggio applicazioni (anche tutte assieme). Stressate il sistema il piu’ che potete e fatevi i conti. Il convertitore da K a MB e GB lo trovate qua. Azzardo un po’ di presunzione nel dire che se dovessi fare questa prova sul mio otterrei quello che ho visto con la precedente misurazione che m’ha portato a settare il mio pagefile a 2048MB nonostante i miei 16GB (e son stato largo anche).
Ciaps
Leggi tutto...

venerdì 13 luglio 2012

Meanwhile.. in una calda serata d'estate..

I nostri 3 eroi (Qn, Baltico e c4os) incontrano 2 gnocche (chiaramente 2 modelle aka MiuTi e pakka) che scampate al massacro di Kamenka (si svolgeva una sfilata di moda prima che gli zombi, inorriditi dai vestiti dello stilista, cercarono di mangiar tutti i cervelli presenti).. Visto che le 2 modelle di cervello ne avevan ben poco, son riuscite a skippare gli zombi ed a riunirsi al gruppo dei 3 eroi chiamati the FoRReST (da forrest gump + corri in foresta + ammazza la mucca e cucina bistecche by qn!)

(edit by qn) dal basso andando in senso orario abbiamo : pakko ,c4os ,baltico(si quello coi rasta) , qn(affumicato) , miuti. Durante la corsa verso la foresta (abbiamo cercato Totti ma le foreste sono enormi, prima o poi lo troveremo!!!111oneoen) e mentre la pioggia rende più duro il nostro cammino, un bellissimo arcobaleno ci guida verso la merda.. oh wait.. Qn ha sbagliato strada.............
Leggi tutto...

mercoledì 11 luglio 2012

Undead trip

Il gioco del momento (superato lo shock post delusione diablo 3) e’ nientemeno che una mod free di un gioco di per se inutile quale Arma 2. La sua mod (ancora in beta) trasforma un fps di guerra realistico (?) nel survival horror piu’ "survival" che i nerd abbiano mai avuto. Qualcosa che si puo’ riassumere in tipo:
“Ho bisogno di un arma… merda ho 3 zombi addosso. Corro. Merda, spari… oh cazzo qualcuno mi sta sparando addosso, corro via a zig zag. Ok ho trovato un’arma in un magazzino, ho bisogno delle sue ammo. Ho trovato anche le bende per curarmi e un coltello… devo portare il culo fuori da questa citta’. *10 min dopo* Merda sto sanguinando, ho gli hp bassi… devo mangiare della carne cotta o farmi fare una trasfusione da qualcuno ma non c’e’ nessuno e ho sete, devo bere… devo trovare assolutamente cibo e acqua ma vedo grigio e sento degli spari in lontananza… sono fottuto …… “
La sopravvivenza e’ la base del gioco, se si muore si perde tutto l’equip e si ricomincia da capo.. senza armi, senza niente di niente salvo una benda, le pillole per calmarsi e una torcia.
La mappa di gioco e’ qualcosa di enorme, 225km tra citta’ abbandonate, boschi, porti e caserme militari. La mappa ingame (ammesso di trovarla) e’ un casino da usare e per orientarsi conviene altabbare e guardare qua ma altabbare e’ pericoloso perche’ il gioco non si puo’ pausare…
Questa la premessa, il nostro racconto comincia quando dovrebbe finire… alla mezzanotte passata.


Il trio qn-baltico-c4os s’e’ spinto fin su a nord di Kabanino, nei pressi dell’areoporto militare (qui, grossomodo). Qn, che ormai bisbiglia in ts, se ne va per sistemare qualcosa in rl, lascia il suo pg nei pressi dei boschi e sparisce. Restiamo io e Baltico che vista l’ora decidiamo di quittare. Per farlo ci proniamo nei soliti cespugli antisgamo salvo che questa volta il mio cespuglio nascondeva una sorpresa. Nel momento stesso in cui mi prono mi spacco tutte le ossa che ho in corpo, vado in shock, lo schermo diventa grigio e la mia vita passa da 12000 a 400 in rapida discesa. Neanche il tempo di aprire l’inventario per bendarmi che muoio –__-“
Ucciso da madre natura.
Ringrazio il signore La prendo sul ridere, tanto e’ un gioco 3h3h3. Rispowno e riappaio nuda (siamo pg donne per motivi omosessuali) nei pressi di Kamenka.
Qn nel frattempo ritorna e viene informato su quanto appena successo, pensa sia una trollata ma no… e’ la dura e buggata verita’.
Non mi perdo d’animo, il mio corpo e’ ancora la’ e posso recuperare tutto, DEVO recuperare tutto. Attorno al mio cadavere la campagna e’ silenziosa (si spera) e sono presidiato da qn e baltico. Comincia la mia frenetica corsa, non devo perdere tempo perche’ cibo e acqua presto cominceranno a diventare necessari e non ho un bel cazzo di niente con me. Mi tengo lontano da Kamenka e giro sul lato sinistro per incrociare la stradina di campagna. Sto sudando, sia virtualmente che realmente. Il sonno che avevo e’ scomparso, l’ansia di non farcela comincia a crescere. Corro e corro per kilometri sembro Bolt quando scappa dalla polizia, arrivo a Pavlovo e l’aggiro da destra. In ts Baltico cerca di guidarmi, ci orientiamo con le strade, con le nuvole.. qualunque cosa possa esser usata come punto di riferimento, anche l’ombra che proietta il pene di qn sulla scrivania. Incontro la strada di campagna alla destra di Pavlovo e successivamente la main road (quella gialla), facilmente riconoscibile perche’ asfaltata e a due corsie. Fin qui siam stati perfetti, riacquisto speranza. Da Pavlovo mi tengo la strada sulla sinistra e la percorro fino a Zelenogorsk. Sto distante per non aggrare ma abbastanza vicino da non perdere i riferimenti. Nella mia mente so che devo superare la citta’ da destra, superare una strada sterrata e ricongiugermi con la main road che mi porta su a Pogorevka. Sto correndo da minuti, mezz’ore.. il tempo sembra dilatarsi.. e’ quasi l’1 e ancora non so quanto mi manca. Supero la prima strada, raggiungo la principale e la seguo tenendomela sulla destra, mi aspetto di vedere presto la curva che porta poi su a nord. Vedo anche Pogorevka, comincio a credere di essere una cazzo di guida alpina. Prendo coraggio e lascio la main road, devo arrivare ancora piu’ a nord su a Kabanino e posso tagliare se passo per i boschi dritto per dritto direzione NE. Continuo a correre come se fossi gesu’ inseguito dai soldati romani, la mappa nella mia mente e’ ben nitida, so che continuando per la direzione presa dovrei ritrovarmi sulla main road. Trovo una strada, la seguo mentre va a sinistra. Tranquillizzo tutti in ts "ragazzi ci siamo, e' la strada giusta!!!111one". Corro corro, ammazza quanto e' lunga sta main road ma.. WAIT, questa strada e' fatta demmerda non e' cemento.. oh jsus.. Me ne accorgo troppo tardi, altabbo e cerco di capire dove cazzo sono finito ma ai miei occhi tutte quelle strade si mescolano e si sovrappongono, il caldo, l’ora tarda … tutto gira. Chiedo aiuto a Baltico ma ottengo solo insulti, qn cerca di non perdere la calma e prova a guidarmi alla ricerca di cartelli. Non so piu’ in che direzione sto andando. Trovo qualcosa, Pogorevka dritto e Sosnovka a destra. Alla parola Sosnovka insorge ts, l’ansimare del mio personaggio viene coperto da apprezzamenti di baltico e qn sul come abbia fatto a finire da tutt’altra parte rispetto a dove stavo andando. Come se non bastasse, la borraccia della sete comincia a lampeggiare, ho 15 minuti di tempo per bere del piscio prima di morire. Corro come se non ci fosse un domani, spero di ricongiungermi con la strada di Sosnovka. Vedo le prime abitazioni, buon segno e i primi zombi, buon segno pure questo. Mi riallaccio alla strada gialla e proseguo in direzione per Pustoshka quando ormai e’ l’una e 15. Decido il tutto per tutto, mi lancio a pesce per il centro citta’ aggrando tutto quello che posso e cerco di raggiungere il market in cerca di cibo e acqua. Dietro di me una decina di zombi affamati, mi infilo di slancio nel market e quitto in faccia a tutti gli stronzi che avevo dietro. Molto lamer ma il fine giustifica i mezzi. Quando riloggo sono solo nel minimarket e posso cercare velocemente qualcosa per bere e mangiare. Sono fortunato, trovo 2 lattine di pepsi e dei fagioli, un fucile, munizioni, binocolo, zaino capiente, coltello, preservativi usati… frega un cazzo. Tiro su da mangiare da bere e giusto un fucile che non si sa mai in questi tempi di violenza. Riprendo a correre che ancora non ho digerito i fagioli, qn in ts che mi guida passo per passo. E’ l’una e 30 e sia qn che baltico non ce la fanno piu’ dal sonno, dovevamo quittare un ora fa ……. Vedo Vybor, l’aggiro da destra, prendo la strada gialla, al bivio a destra, Kabanino, l’aggiro da sinistra, strada di campagna, al bivio a destra…. sento che ci siamo. Altro bivio, sinistra e poi ancora destra fino agli alberi della foresta che rasenta la strada. Siamo vicini cazzo, 1:40am e ci siamo quasi. Dico a bisi che sparo un colpo per farmi localizzare, lo sente. Gli dico “spara anche tu, mira in alto e spara che vedo dove stai”.
*BANG* parte il colpo a 1mm dall’orecchio di Baltico (che nel frattempo s’era addormentato). Risate matte di qn per aver quasi shottato l’amico.
Pero’ ha funzionato, li vedo cazzo… li vedo !!! Il mio corpo, freddo duro e puzzolente e’ ancora nei cespugli usati per riempire la culla di gesu’ cristo. Recupero tutto e ringrazio dio, baltico e qn e riquitto. Ore: 1:47am



 
 n8
Leggi tutto...

venerdì 15 giugno 2012

Play Diablo 3 through proxy

Il titolo e' volutamente in inglese per richiamare anche le schiere di nerd internazionali che cercano online una soluzione. Purtroppo per loro questo post sara' solo in italiano quindi.. go translate fellas
Lo scopo dell'articolo (?) e' di spiegare come fare per collegarsi a Diablo 3 anche quando ci si trova in aziende particolarmente bastarde dove solo le porte 80 e 443 sono aperte e i pacchetti vengono "sniffati" per impedire che programmi non autorizzati facciano cose sporche sulle suddette porte. Se ci son riuscito io nella mia ci sono buone possibilita' che funzioni anche nella vostra.
Ecco gli ingredienti necessari:


- un server esterno a cui appoggiarsi con ip pubblico
- openssh da installare sul suddetto server
- Teamviewer da installare sia sul server che sul pc del lavoro (client)
- PuTTY da installare sul client (il solo PuTTY.exe)
- Sockscap da installare sul client


Il sistema e' stato testato su Windows xp 32bit, non ho la garanzia che funzioni anche sotto Windows 7 32&64bit
La scelta di Teamviewer e' data dal fatto che molte ditte consentono l'installazione e l'uso dell'applicativo perche' viene utilizzato sovente come programma di assistenza remota. Nel mio caso un programma come openvpn viene filtrato e bloccato dal proxy aziendale anche se lo faccio passare per porta 443 mentre Teamviewer funziona senza problemi di sorta e permette comunque una degna vpn.


Passiamo alla preparazione.
Sul server esterno scaricate il pacchetto di openssh e installatelo lasciando tutto cosi' come gia' appare in fase di installazione, cambiate solo la cartella di destinazione se volete.
Una volta completata, aprite la finestrella dos (classica start->run: "cmd") e andate dove avete installato openssh (tipicamente c:\program files\openssh) e digitate (in ordine):

mkgroup -l >> etc\group
mkpasswd -l -u %username% >> etc/passwd
net start opensshd 

Se tutto e' andato per il verso giusto dovreste vedere questa schermata:


altrimenti se dovesse darvi "error 1067" e' probabile che il cygwin installato nel sistema non e' corretto. In questo caso andate Qui e installate il pacchetto completo, lasciate che faccia tutto automaticamente e, alla fine, rilanciate il comando "net start opensshd" per startare il servizio.

Installate anche Teamviewer, l'installazione classica credo vada bene. Scegliete una pass da richiedere alla connessione del client e aggiungete al firewall di sistema (se l'usate) la regola per consentire a Teamviewer la ricezione delle connessioni in Entrata e create una regola per la porta "22" di permettere connessioni sempre in Entrata. Per testare sul server la correttezza delle impostazioni di rete potete usare questo sito e testare la porta 22. Se il firewall e' stato settato correttamente e nel router e' stata settata la giusta regola di inoltro, dovreste vedere la bandierina verde con lo status open.

Passiamo ora al client, ovvero al vostro pc che si trova nella rete aziendale del vostro lavoro.
Installate anche qui Teamviewer con l'opzione di installare anche la VPN. Una volta terminata l'installazione, lanciate il programma, inserite sotto "ID interlocutore" il numero di ID che appare nel teamviewer del server, selezionate "vpn" e premete "collegamento con l'interlocutore". Assicuratevi pero' che il semaforo in basso a sinistra sia verde e pronto alla connessione (occorre aspettare qualche istante dopo che teamviewer si e' aperto)

Stabilita la connessione apparira' questa maschera:
Il programma ha collegato correttamente tramite vpn il mio pc di lavoro col server che ho a casa, assegnando un ip virtuale di 7.7.7.1 per il client e 7.7.7.7 per il server (numeri inventati).
A questo punto sono pronto per configurare PuTTY, il programma che useremo per creare un tunnel ssh su socks5.
PuTTY non richiede installazione, e' un semplice exe dalle meravigliose proprieta'. Nella maschera principale, alla voce "Tunnels", configurate come da foto:

inserendo 9999, Dynamic e premendo "Add"
Sotto "Session" configurate come segue:
inserendo dentro Host Name l'ip del server (in questo caso 7.7.7.7), porta 22 e SSH selezionato. Potete salvare la configurazione in modo da non dover inserire tutte le volte i parametri.
Ora premendo su "Open", se tutto funziona correttamente, vi apparira' questa maschera con la richiesta di Login:
Siete collegati in ssh al vostro server di casa. Username e Password sono le stesse credenziali dell'account di Windows.
In questo modo avete attivato il tunnel ssh su socks5 tramite la vpn, non resta che indirizzare tutti i pacchetti di comunicazione di Diablo 3 attraverso il socks5 e per farlo (dato che Diablo non ci lascia configurare le modalita' di connessione) dobbiamo usare un programma proxifier.
Installate Sockscap, anche qui lasciate tutto a default tranne la cartella di destinazione se non v'aggrada.
Una volta avviato, dentro "Settings" impostate come da immagine

mettendo l'indirizzo 127.0.0.1 dentro SOCKS Server e 9999 come porta. Selezionate la versione 5 e lasciate che il dns sia risolto prima localmente e poi da remoto. Successivamente addate l'exe di diablo in questo modo
premendo su New, Browse e andando a piccare "Diablo III.exe"
Il programma aggiunto apparira' nell'elenco, bastera' selezionarlo e premere su "Run!" per startare Diablo attraverso socks
Aspettate che tutto parta, puo' darsi che il collegamento coi server di Bnet richieda vari tentativi, dipende da quanto e' stronza la rete della vostra azienda. Dopotutto quello che avete messo in piedi non e' minimamente previsto dal contratto di assunzione e nemmeno dagli amministratori di rete....
A testimonianza del fatto che tutto il giro creato funzioni riporto questa sudata maschera di login:

"Agent.exe" e' il servizio di proxifier in funzione

Nota a margine:
Se all'avvio di Diablo dovesse apparirvi l'avviso che la vostra scheda video non soddisfa i requisiti minimi per giocare e il gioco vi quitta in faccia seguite questi passaggi:

Step 1: Start the game and wait for the pop-up telling you your computer doesn’t meet the "Diablo 3" system requirements. Press “Esc” and the screen will go to grey with another note telling you to update your graphics card drivers.
Step 2: Don't press anything and leave the message on screen. Go to “Documents\Diablo III”.
Find “d3prefs.txt” and open it. 
Step 3: Inside of the text document, locate “DisableTrilinearFiltering”. Change the 0 to 1. 
Step 4: Locate “HardwareClass” and change the 0 to 1. 
Step 5: Exit and save.
Al prossimo riavvio riapparira' il solito avviso da skippare con ESC ma il gioco non vi quittera' piu' in faccia e vi permettera' di loggare.
owned
Leggi tutto...

martedì 5 giugno 2012


AMG GRATZ =D=D=D=DDDDDD
Leggi tutto...

martedì 22 maggio 2012

Questo cubo horadrim è un vero e proprio teSSSSSSoro

La diablo 3 lan s’e’ conclusa.
Diablo e la sua armata sono stati frullati a difficolta’ fessa e bastava poco che lo fossero anche a Nightmare (grazie Blizzard per lo shutdown di domenica pomeriggio).
La furia nerd scaturita dal gioco e’ bastata a tenerci svegli fino a notte fonda nonostante le stanchezze accumulate dalla settimana. Un terremoto e’ anche passato in sordina tra un drop e l’altro; la cosa e’ andata piu’ o meno in questo modo:

Pakko: Oh ragazzi il terremoto! Lo sentite ?!! O_O
c4os: cazzo Qn, beccati sto martello d’oro con incavo che gesu’ usava per benedire gli apostoli
Qn: Ooooohhhh cazzooohhh e te beccati quest’elmo +115 destrezza
(versione romanzata)

A fatica abbiam expato uniti fino all’ultimo giorno, quando io e qn decidiamo di “fare un po’ di exp e andare a dormire” (erano gia’ le 5 di mattina). Un risveglio amaro attendera’ Pakko e Baltico quando scopriranno che i nostri personaggi sono di 46° livello mentre i loro stazionavano ancora al 42… ma a parte questo piccolo e trascurabile dettaglio direi nel complesso che abbiam svolto tutti un ottimo lavoro di squadra. Nel dettaglio invece ecco come ho percepito la prestazione di ognuno di voi (asd):

Qn:
Teamplay 0
Col suo barbaro rusha impazzito da una parte all’altra della mappa aggrando le creature piu’ abbiette, starta da solo le instances nonostante i compagni afk, spoilera come un pazzo furioso in ts, strilla come una scimmia urlatrice quando critta o si trova da solo in mezzo ai champion o ai named e si lamenta che quando arrivi e gia’ tutto finito… e per fortuna che con diablo 3 ognuno vede solo i suoi drop altrimenti t’inculava pure quelli.
Furia Nerd 10
Scatenato trascinatore non conosce ne’ sonno ne’ stanchezza. Frulla trita e grattuggia in un turbine di devastazione e morte per tutti gli atti del gioco. L’apporto del suo barbaro e’ fondamentale in quei momenti critici in cui vieni bishottato. nice job

Pakko:
Teamplay 9
Vero uomo carisma della maratona diablesca, si prodiga con fatica affinche’ si proceda tutti di pari livello. Infiniti sono i richiami al regroup e alle pause per sfoltirsi l’inventario in citta’. Pecca soltanto l’ultima notte quando con un eccesso di fiducia si ritira lasciando me e Qn soli col nostro farming.
Furia Nerd 3
Parte penalizzato dal fatto di usare un personaggio non favorito. Si adatta all’avventura e cambia piu’ volte stile e combo ma seguira’ da supporter ogni pull pompandoci il danno e nerfando i mob. Sicuramente avrebbe preferito aver un ruolo piu’ incisivo nella somma totale dei dps del team.

Baltico:
Teamplay 4
New entri di questa lan, si distingue subito per l’andamento diametralmente opposto alla direzione del gruppo e in generale di Qn. Il suo desiderio era quello di partire immediatamente coi personaggi a Nightmare, salvo il fatto che io non ce l’avevo ancora un personaggio a quel livello :-(
Una volta finito il “Normal” subentrera’ un Baltico piu’ attento e carismatico che affianchera’ Pakko nel compito di frenare il frenzy di Qn.
Furia Nerd 7
Highest dps del gruppo, il suo demon hunter e’ un’instancabile machinegun di frecce. Agile e rapido e’ l’ideale per maxare il danno aprofittando del fatto che tutti i mob son concentrati a menare i tank, l’importante e’ non finire in corpo a corpo contro elite o named (specialmente a Nightmare) altrimenti ci sono grossissime probabilita’ di auto detonazione. Regge alla perfezione i tempi della lan cedendo solo l’ultima notte, dimostrando comunque una grande tenacia. Notevole poi l’abilita’ multitasking; dispensa skiaffi parlando per diverse ore al cellulare…

Un solito (ma non meno importante) grande grazie a Pakko & Family per l’ospitalita’ e le pizze (quelle vere, non gli skiaffi), alla Giò per i muffins ed alla Stella per le tisane, i the e i bounty

the diablo team
Leggi tutto...

sabato 5 maggio 2012

c: cd e format a:

Vorrei anche io condividere la mia esperienza ma aimè la memoria fa brutti scherzi.. Prendo esempio da Mr. c4os e vorrei raccontar qualche frammento della mia vita nerdica iniziata direi parecchio presto.. All'incirca sui 5-6 anni avevo la possibilità di usare un portatile Toshiba con ben 2 mega di ram.. il portatile era a cristalli liquidi, quel colore tra il bianco ed il violaceo quando premevi lo schermo con le dita..

Avevo e dovrei avere ancora una scatola ENORME di giochi su floppy.. prince of persia, stunts, migliaia di giochi.. purtroppo i nomi mi sfuggono.. ah beh, owiamente wolf 3D e gp1.
Insomma, tantissimi floppy e niente console! Ecco tutti i miei gioielli in tutto il loro splendore, dovreste riuscir a leggere anche i titoli.. gp1, blues brother, sim city 2000, centurio ecc.. insomma non avevo un genere, passavo da giochi di guida a strategici a platform.. Ebbene la prima sperienza di cui io mi ricordi è avvenuta con l'avvento di gp2 della microprose. Io ed il mio migliore amico di quel periodo avevamo un puff penso 486 (di cui mi ricordo solo la presenza del mitico tasto turbo che portava la cpu a 266 asjdjalsd con scheda svga compatibile) e modem analogico 18.8kbps. La nostra eterna sfida era quella di fare il "Tempone" a Monza, stessa macchina ma con setups differenti della vettura, ho scaricato dosbox e gp2 per farvi vedere di cosa perlo per setup della vettura =P
Insomma.. la sfida era serrata, facevamo 1:24 basso finchè un pomeriggio sbagliai completamente setup.. mi ricordo che tolsi un fottio di carico areodinamico sul posteriore mettendone un goccino sull'anteriore e puff.. 1:23 secco.. Il mio amico non aveva parole. Son passate poi 2 settimane finchè non gli rivelai parte del mio setup così anche lui mi raggiunse sul 1:23 quando poi incominciai ad usare il cambio manuale e con qualche altra modifica alla barra antirollio ed alle molle delle sospensioni, riuscii a prendere i cordoli in modo da scendere quasi sull'1:22 basso.. Insomma non c'era più sfida! Tutto questo era importante per me, lui era un po al centro dell'attenzione a scuola da parte di tutti ed io l'avevo battuto in qualcosa, ma non battuto all'ultimo sangue, diciamolo con le parole di oggi: PWNED! Poi ho tutto un po offuscato fino al mio periodo con rtcw.. Vi rendete conto che io non ho mai toccato un quake o doom che dir si voglia fino all'epoca di rtcw?? Diciamo che quake 3 lo avevo perchè mi serviva per Bid for Power asdf.. grande mod.. grande grande mod! Mi ricordo ancora che scaricai quei mega della demo di rtcw con la mia singola linea isdn.. obbligato da un tizio che giocava con me a BFP, Matz e GyanLuka.. essi, Gyanluka xD e mi ricordo anche di essere andato in macchina fino a savona il giorno di uscita di rtcw ed indovinate con chi ero? con Monsterkill, lui mi portò a comprare rtcw!! Che tempi ragazzi.. Li iniziai a capire come funzionava il mondo: il motore di quake 3 necessitava di 125 fps fissi e con il mio pc non era ssolutamente possibile, se non sbaglio avevo un AMD 1,4 con una geforce 2 mx.. insomma al chiuso ne facevo 49 max!!! wow! E poi la connessione.... si tutti con adsl e ping stabile, io con isdn dal ping farlocco..
insomma sparare non era proprio una cosa fattibile per come volevo io quindi mi dedicai all'unica cosa bella e divertente che potevo fare: Soldier + Panzerfaust <3 Qui divenni piano piano sempre più bravo ed allo stesso tempo odiato sui server ngi..
Venni infine preso dagli Impact.. partecipando poi al torneo a soldi allo SMAU.. arrivati secondi se non erro ma di soldi non ne vidi mai l'ombra.. Il CL un certo Evenz se non ricordo male se li era bellamente fottuti ajsdhlsakd gg! Poi RTCW perde players, arriva la brutta copia unskilled ET.. e via a finire su WoW dove penso a nessuno interessi un cazzo quindi posto solo uno screen che Myab può capire e via!
Riassunto per Miuti:
-pwnavo a gp2
-pwnavo a rtcw
-pwnavo a wow
Leggi tutto...

L’origine del c4os

Pazienza e costanza.
Se mai un giorno dovessi tenere un’ipotetica lezione su quali siano le qualita' principali di un videogiocatore direi sicuramente pazienza e costanza.
Ma quand’e' che vi siete accorti di essere “bravi” videogiocatori ?
Io ricordo 4 esperienze in particolare che sono parte del mio passato di piccolo nerd, quando ancora questa parola aveva un valore negativo di sociopatico e sfigato.

La prima ha per protagonista Super Mario Bros 3 per NES. Siamo nel lontano dicembre del 1991 e ho appena ricevuto il gioco in regalo per il mio dodicesimo compleanno. Il secondo capitolo riposa nella sua confezione originale mentre il primo e' proprieta
' del mio amico che per primo, diversi anni prima, mi ci fece giocare a casa sua tirandosela quel tanto che basta per farmi desiderare anche a me il NES (arrivato poi per compleanno). La mia abilita' nei platform era gia' venuta fuori coi precedenti episodi ma questo nuovo mario era strabiliante… nelle animazioni, nelle musiche, nei colori.. introduceva i costumi con le nuove abilita' per Mario e si poteva correre fino a riempire una barra che permetteva di saltare per una distanza maggiore o se ci si era trasformati in procioni (tanooki) si poteva anche volare lassu' nel blu dipinto di blu. Tutte queste novita' sarebbero state la base per tutti i Mario a seguire, fino ai piu' recenti Galaxy su Wii.
Anyway, son li solo soletto che me la gioco a Mario quando improvvisamente fiuto la secret zone e opla', nel castello del world 1, al primo try, spicco il volo poco prima della porta che conduce al miniboss e mi ritrovo con in mano il piffero (non il mio, quello del gioco) che permette di warpare intere aree di gioco. Gioia e tripudio, "chissa' dove minchia sono gli altri" penso… ammesso che ce ne siano ancora nei circa 80 livelli che compongono tutto il gioco.
E mentre ci penso arrivo al world 2. La mappa ha qualcosa di strano e la roccia nella parte alta destra non mi convince. Nel momento in cui ricevo in premio da un hammer brother morto un martellazzo capisco che quella roccia e' stata messa li per un preciso motivo…
mario2
e infatti rompendola col martellone appena vinto scopro la location segreta che mi consegna il secondo flauto \o7. Non trovai mai il terzo da solo (lessi poi su una rivista come ottenerlo) ma i primi due mi bastarono a finire Mario Bros 3 il giorno dopo averlo provato per la prima volta e immenso fu il mio ego quando qualche mese dopo vidi un film americano che parlava (per la prima volta?) di videogames, una pellicola dal titolo “Il piccolo grande mago dei videogames”. Nel film il protagonista, un bambino chiuso in se stesso dopo una tragedia in cui perse la vita sua sorella gemella, era un fenomeno nei giochi arcade degli anni 80 che in quel film erano spudoratamente tutti della Nintendo (dal primo Zelda a Metroid passando per Double Dragon). Non sto a descrivervi tutta la trama, comunque questo ragazzino introverso e muto finisce per partecipare ad un torneo tristissimo in cui lui e il minchione di turno si sfidano a … Super Mario Bros 3 !!! Il film e' palesemente una pubblicita' alla Nintendo (che avra' sborsato non poco) perche' solo un idiota affiderebbe la finale di un torneo a Mario Bros 3 che di competitivo non ha assolutamente nulla. Eppure con gesto spavaldo e espressione da fottesega chi ha pensato alla trama del film ha deciso di usare per la sfida finale il suddetto gioco inventandosi la storia del punteggio come indice di vittoria e sconfitta. Bene, il piccolo nerdino nel bel mezzo della gara scopre tra lo stupore generale del pubblico osservante proprio i 2 flauti che trovai a suo tempo anch’io e vince di conseguenza il titolo mondiale di autistico dei videgames.
Capirete che non avendo nessuno con cui condividere la gioia del mio "mondo", non potendo confrontare i miei risultati con altri, non avendo forum/social network in cui postare la mia gioia, il fatto di vedere che effettivamente quello che avevo trovato era considerato una cosa incredibile da un film sui videogames.. be', mi rese speciale in qualcosa che solo io ero in grado di fare e capire. Ero il piccolo principe di un’ asteroide sconosciuto.
primo livello: easy

La seconda esperienza ha come protagonista Street Fighter 2 per Super Nintendo (SNES). Siamo nell’agosto del 1992 ed ero un piccolo bimbominchia nutelloso che andava alle medie e difendeva a spada tratta da puro fanboy le console Nintendo dalla rivale Sega. Quell’estate presi come premio di promozione il suddetto capolavoro, anteprima assoluta su console e su SNES. Passai tutto il tempo che avevo a disposizione (tanto….) a giocare e giocare e giocare e giocare, sucando in continuazione contro Mr. Bison (versione europea, leggi Bison[eu] = Vega[jp]) ma progredendo ad ogni continue, senza mai incazzarmi una volta e sempre concentrato davanti alla vecchia tv da 15” quasi fossi una specie di ritardato (“quasi”).
Arriva settembre, la scuola riprende e l’amico/rivale con Megadrive diventa il mio perfetto sparring partner per partite in versus all’ultimo hadooken.
La competizione in queste sfide e' molto alta, lui non scherza e spesso giochiamo dei round con Ryu vs Ryu (grazie al cheat per sbloccare i versus con lo stesso personaggio) in cui facciamo entrambi esattamente le stesse mosse per i primi 20 secondi O_o
Il continuo allenamento giova ad entrambi, tanto che il livello massimo di difficolta' (credo 10) non rappresenta piu' nessun problema e posso finirlo senza mai perdere un singolo round. Un giorno (di Novembre) scopro che il negozietto di videogiochi della mia triste citta' ha organizzato un torneo proprio su Street Fighter 2 dello SNES, quota d'iscrizione di 20.000 lire e un bel Game Boy primo modello come premio per la vittoria (piu' vari sconti e cotillons per gli altri due posti del podio).
Non ci penso due volte e aggiungo subito il mio nome alla lista dei partecipanti (una ventina di persone) e assieme a me s’iscrive anche il mio amico sparring.
Poche le regole: ci si sfida al meglio dei 3 incontri: ognuno ha un personaggio principale con cui gareggiare e in caso di sconfitta si puo' scegliere di passare al personaggio secondario e giocarsi il successivo incontro.
Io scelsi Ryu come primario e Chun-li come backup.
Il torneo si tenne qualche settimana dopo, sempre a Novembre, presso il piccolo negozietto.
Era la mia piccola EVO prima che l’EVO stessa e Daigo esistessero (se non sapete chi sono googlate o ammazzatevi).
Gli sfidanti erano di ogni eta' ma io ero decisamente tra i piu' piccini. Alcuni venivano dal cabinato di Street Fighter e avevano poca confidenza con la versione SNES, pensavano di ownare… poveracci, furono i primi a venir eliminati :D
Mi ricordo che il tempo era una merda e pioveva come non mai ma nonostante nel negozio ci fosse piu' gente di quanta ne potesse contenere gli unici suoni che sentivo erano quelli che uscivano dalla tv dove ci si sfidava. I primi incontri li vinsi con scioltezza usando solo Ryu ma ero cosi' teso che le mie mani avevano perso da tempo il calore e parevano due ghiaccioli.
Man mano che gli avversari diminuivano, aumentavano le volte in cui entravo in gioco con Chun-li per ribaltare l’incontro finche' alle mie spalle la gente comincio' a chiedermi perche' avessi scelto come primario Ryu visto sembravo molto piu' forte con la ragazzina cinese.
Nel frattempo il mio fidato partner era stato battuto. Lui, metro di paragone della mia abilita', aveva trovato la sconfitta e mi aveva lasciato solo nel difficile compito di vincere, a pochi passi dalla vetta del roaster. La certezza bimbominchiosa che in finale saremmo stati io e lui spari' con la rapidita' di uno schiaffo, gettando su di me le ombre dello sconforto e dell’impossibilita' di una tale impresa cosi' fuori portata.
Invece inaspettatamente dopo un altro paio d’incontri vinti al bruciapelo ero li, nella finale.. quasi sulla vetta del tabellone. Il mio avversario ricordo che essere parecchio piu' grande di me, forse vicino alle trentina d’anni e anche lui gareggiava con la combo di personaggi Ryu\Chun-li, anche lui palesemente piu' forte con Chun-li che con Ryu.
Ricordo che dopo ogni match si fumava una sigaretta nel negozio (quando un tempo si poteva) e calmava la tensione aspirando un po' di nicotina… un comportamento che mi ricordo' “Ace”, il teppistello del film “Stand by me".
La finale si svolse in un clima di concentrato silenzio, sembrava che tutti nel negozio stessero trattenendo il respiro. Quando le casse della TV emisero l'ultimo "KEEEEEEEEEI OOOOH" e una morente Chun-li cadeva lentamente a terra lui rimase calmo e, guardarmi con un sorriso di circostanza (forse per una frazione di secondo penso' anche di pestarmi) si complimento'... avevo appena vinto la finale e il game boy :-O
Ero io il “piccolo grande mago dei videogames” e l’avevo appena dimostrato ad altre persone, gente del mio campo che parlava la mia lingua.
secondo livello: normal

La terza e significativa esperienza ha come protagonista il gioco Day of the Tentacle, capolavoro punta e clicca di Lucas Art. Comprai a suo tempo il cd-rom dividendo la spesa con un compagno di scuola del liceo il quale ottenne anche l’onore di giocarlo per primo.
A quei tempi (prima o seconda liceo) il mio hardware era un 486 sx25 della Olivetti (recuperato dall’ufficio del babbo) nella pratica e consueta forma a desktop color grigio topo e il suo unico compito era far girare egregiamente: X-Com Terror from the Deep, Doom 2 e Day of the Tentacle.
Mi ricordo di un pomeriggio in cui tale amico mi telefona perche' bloccato in un punto dell’avventura chiedendomi se potevo andare da lui per aiutarlo.
Naturalmente 17 anni fa internet era un sogno e i walkthrough online ve li potevate scordare, i giochi andavano completati con la farina del proprio sacco, il sudore della propria fronte e la puzza dei propri piedi.Al massimo si poteva sperare in qualche guida della propria rivista di VG preferita (100% cellulosa), ma non fu questo il caso.
Insomma non avevamo la piu' palilda idea di cosa bisognasse fare, io piu' di lui visto che il gioco non l’avevo mai minimamente visto (sapevo solo che era un punta e clicca “alla Monkey Island”). Fatto sta che arrivo da lui e senza un minimo di spiegazione o introduzione alla storia mi fa vedere che c’e' sto vomito attaccato al soffitto e dovrebbe tirarlo giu' in qualche modo perche' tutti gli indizi gli suggeriscono che quell’oggetto e' la chiave di svolta per proseguire. Insomma, senza sapere un bel cazzo di niente dei personaggi, della storia o delle azioni fatte mi ritrovo con sto vomito staccare.
Be' che ci crediate o meno, con l’omino (Bernard) salgo al piano di sopra, nella stanza esattamente sopra il vomitazzo, spingo la cassa dello stereo per terra e accendo lo stereo… cosi', ammerda.
Era esattamente quello che bisognava fare, infatti le vibrazioni della musica avrebbero poi scollato il vomito dal soffitto che sarebbe finalmente caduto a terra.
Ok visto cosi' l’episodio perde tutte le sfumature e sembra un cazzata ma concentratevi sui fatti.
Sto mio amico aveva diversi giorni di gioco alle spalle mentre io 0, arrivo li e non e' che provo a caso (concedetemi un girello nelle stanze per capire dov'ero) ma vado diretto all’obiettivo a fare centro perfetto.
Ho trovato anche delle immagini della scena, per i piu' nostalgici:
tentacle 1 tentacle 2
c’e' da dire che io arrivavo dalle esperienze con Monkey Island 1&2 e con Sam & Max hit the road quindi avevo una certa familiarita' con la demenzialita' intrinseca della Lucas e con l’interfaccia del gioco. Pero' cazzo oh, al primo colpo e senza studiare… sono ancora oggi meravigliato :O
Terzo livello: hard

La quarta e ultima esperienza racconta la storia delle mie prime partite in Lan col capostipite di tutti gli FPS: Quake 2.
Siamo arrivati all’universita’ (1999), un’esperienza per me molto breve a livello didattico ma di straordinaria importanza in termini di nerdaggio. In teoria avrei dovuto seguire i corsi di informatica, in pratica quando scoprii l'esistenza dell’aula internet tutto il resto smise di esistere.
Il mio pc a casa, oltre ad essere ancora l'olivetti fesso, aveva la classica connessione 56k (col mitico modem U.S. Robotics) mentre l’universita’ mi metteva a disposizione un bel pc con Windows NT (a casa avevo Windows 98) e un (1) bel Mbit di banda… sembrava di volare sulla rete.
Ben presto feci amicizia con gli altri ragazzi nerd dell’aula che come me condividevano la stessa passione per i videogames e avevano anche una conoscenza software e hardware del pc anni luce superiore alla mia. In breve tempo imparai da loro tutto quello che c’era da sapere su Windows NT e su come un pc era fatto per funzionare.
La vera svolta arrivo' quando si decise di usare l’aula del corso di statistica per fraggarsi a Quake 2. I pc di quell’aula erano sufficienti per far girare il gioco a 640*480 con tutte le opzioni grafiche al minimo ed erano senza scheda audio!! (beati CD dei Manowar).
Quake2S3 Graphic card FTW!!
Vidi per la prima volta Quake 2 dopo aver passato ore e ore a Doom 2. Fu come per Buddha raggiungere l’illuminazione.
La mattina ci si ritrovava nell’aula internet, si vedeva chi c’era e s’andava tutti nell’aula di statistica dove cominciavano gli schiaffi.
Mi ricordo che le prime partite le facevo solo con la tastiera: WASD per spostarmi, le quattro frecce per guardarmi attorno e la barra spaziatrice per sparare… dio che tristezza. Arrivando da Doom 2 ero troppo abituato a quel tipo di gameplay e il balzo nel full 3D richiese diverse partite per essere assimilato ma tempo un paio di giorni ed ero a mio completo agio con la perfetta ed eterna combo mouse &
 tastiera.
Persi completamente ogni contatto con la realta', passavo talmente tante ore a fraggarmi con gli altri a Quake 2 che quando calava il buio e tornavo a casa vedevo il mondo a pixel. All’inizio fui un semplice soldato, carne da macello nei vari free for all, team deathmatch e capture the flag ma non passo' molto tempo che divenni veramente bravo, al pari dei pochi mostri sacri che da subito dominarono la scena quakkiana dell’aula di statistica.
Se all’inizio il fatto che fossi in una squadra piuttosto che nell’altra non aveva importanza, divenni ben presto l’ago della bilancia per la vittoria o la sconfitta e, esattamente come si fanno le squadre di calcio al parco, il primo ad essere scelto dal leader di turno ero spesso io. Esattamente l’opposto di quanto accadeva realmente quando andavo a giocare a calcio al parco con gli amici, dove se possibile giocavano con uno in meno piuttosto che avermi con loro in squadra.
Era la consacrazione che aspettavo, mai il mio cuore e' stato in pace con se stesso come in quei 6 mesi di FPS intensivo. Ero li che giocavo e non dovevo giustificarmi con nessuno (a parte il mio rendimento universitario che era pari a 0). Non importa cosa avrei fatto col mio futuro, in quei 6 mesi capii che qualunque cosa sarebbe successa in questo mondo sarebbe stata superflua se dove terminavano le mie dita cominciavano una tastiera ed un mouse.
Proprio in quel periodo decisi di avere come nickname Capitan Caos (diventato nel tempo solo c4os), in onore al personaggio del film “The Cannonball Run” che da timido e impacciato ciccione diventava un asso del volante trasformandosi con mascherina e mantello nel valoroso capitano.
Quarto livello: Nightmare!


Questi quattro singoli episodi sono i principali responsabili della mia formazione. L’idea di essere bravo in un qualcosa che la massa considerava di nicchia, il sentirsi emarginato da questa realta' priva di stimoli e contemporaneamente essere il padrone di un mondo nuovo ma segreto e' stato la mia fonte di sopravvivenza/ispirazione ed energia per tutto il periodo adolescenziale. L’importanza che i videogames hanno esercitato ed esercitano ancora su di me credo possa essere capita solo da chi ha vissuto esperienze analoghe. Sicuramente se non avessi pensato di esser bravo non avrei continuato a passar il mio tempo libero davanti ad uno schermo :D

Riassunto per MiuTi: ho scoperto di esser un bravo videogiocatore quando ho trovato a tempo record i flauti/warp in mario bros 3, ho vinto un torneo di street fighter 2 su snes, ho sbloccato un enigma di day of tentacle senza mai averci giocato prima e ownavo tutti a Q2. Mi sarei appassionato ai games anche se fossi stato un sucatore come pier4, coccolino o cercatore ? Leggi tutto...

venerdì 6 aprile 2012

Precog

La premonizione in termini generali indica una sensazione nella quale l'individuo sembra percepire informazioni su eventi futuri prima che accadano(wikipedia)
Essere precog e’ un po’ il sogno nel cassetto di tutti, specie di quelli che vorrebbero farsi i soldi sapendo gia’ il risultato delle scommesse in barba al grande almanacco sportivo.
Se poi sei precog e nerd puo’ anche darsi che con un anticipo di 2 anni indovini come potra’ essere la nuova pleistesciòn. Con un prodigioso sforzo di memoria mi son ricordato di un vecchio articolo (2 anni appunto) apparso su “Appunti digitali” che spiegava con cognizione di causa i motivi che avrebbero portato Sony a mollare Cell per una CPU general purp
ose. L’articolo lo trovate qua e merita una lettura per gli spunti interessanti e le riflessioni che portano l’autore (Cesare Di Mauro) ad affermare che:” […] le GPU hanno sostanzialmente e metaforicamente fagocitato Cell.” Vi ricordo (o vi faccio presente) che e’ ormai certo (diciamo un buon 90%?) che la prossima play sara’ basata su cpu AMD A8-3850 (con gpu HD6550D integrata) e avra’ come gpu discreta una rivisitazione della radeon HD 6670. Pare che anche Microsoft dal canto suo abbia optato per la stessa gpu di AMD. Morte all’innovazione e largo ai pc di fascia bassa quindi, ovviamente venduti a caro prezzo :DDD:D:D:DDd

Leggi tutto...

mercoledì 4 aprile 2012

Best VGM

Nel lontano Marzo del 2008 feci un post intriso di canora nostalgia riportando quelle che personalmente ritengo siano ancora il top del top delle musiche dei videogames. Consapevole del fatto di aver solo leggermente mostrato la punta di un iceberg, ho sempre avuto il sogno mai realizzato di poterle avere un giorno tutte per me a disposizione, scrupolosamente catalogate col nome del gioco da cui sono state prese e perche’ no anche con l’anno e il nome del compositore. Un lavoro titanico gia’ solo per il fatto di andarle a trovare una ad una. Grande fu la soddisfazione quando anni e anni fa (all’alba di Napster) riuscii a procurarmi tutto l’OST di Chrono Trigger nonostante il formato (.spc) e la qualita’ indubbia. Negli anni sono cambiate in meglio molte cose e l’accessibilita’ internettiana di oggi e’ totale se si conosce dove e cosa cercare. Le vecchie musichette 16bit nel frattempo sono diventate sinfonie e veri e propri compositori d’orchestra le hanno riarrangiate e han fatto ascoltare ad un fortunato pubblico il frutto del loro lavoro. Gruppi come Play! A Video Game Symphony o Tour de Japon o Game Symphony Orchestra sono l’esempio di come le musiche dei videogames non vadano prese alla leggera e siano (c’era bisogno di dirlo?) in molti casi dei Masterpieces. Si potrebbe scrivere per ore e ore di questi riarrangiamenti (ci sono anche i DVD dei concerti) ma non e’ di questo che voglio parlare. L’accessibilita’, dicevo, e la facilita’ di trovare quello che vogliamo ascoltare si e’ enormemente semplificata grazie a servizi come youtube. Mancava solo un malato che come me amasse quel genere di melodie e che avesse la voglia e la capacita’ di caricarle sul tubo. Qualcuno per la verita’ c’era ma erano solo rozzi uploader che caricavano intere colonne sonore di giochi. Mancava il sentimento nei loro file, si percepiva chiaramente che a loro, della maggioranza di quelle musiche, non gliene fregava un cazzo. Un bel giorno pero’ mi imbatto in quella che era una classifica che aveva gia’ raggiungo quota 800 e passa pezzi. L’autore l’aveva chiamata semplicemente “Best VGM”. Era pura arte, di quella semplice e ingenua come puo’ esserlo un pomeriggio di primavera al parco con gli amici a giocare al pallone. Il suo poeta si chiama SupraDarky e nel suo canale trovate tutti versi di una poesia che ad oggi conta ben 1102 voci. In ogni musica caricata c’e’ indicato l’anno, la console, il nome dell’artista e spesso anche il nome stesso della canzone. Le scrive li, sotto dettagli.. e c’aggiunge sempre un personale commento come un ricordo che la canzone gli fa rivivere o un aneddoto sul compositore. Spesso richiama altre canzoni dello stesso artista presenti in altri giochi. Apre la mente a collegamenti finora (per me) sconosciuti, mostra ai neofiti che dietro ad una “semplice” musica si nasconde un mondo di professionisti… come per esempio il compositore del bellissimo gioco per SNES “Secret of Evermore” : Jeremy Soule. Mentre sei sommerso dai ricordi al suono delle note di Horace scopri che questo bravo Sig. Soule dal suo esordio proprio con Evermore di strada ne ha fatta ed oggi e’ la persona dietro alla colonna sonora di Skyrim e di tutte le precedenti produzioni Elder Scrolls.
:O
Ho una nuova impresa, meno titanica e dai limiti ben tracciabili: convertire in .mp3 tutti i video del canale di SupraDarky ;-)

Leggi tutto...